Bimbi afghani in viaggio per la vita

2015.03.20 Post AngelaIl fenomeno migratorio interessa tutti gli Stati del mondo. A riguardo non si può non fare riferimento ai minori migranti, specie ai cosiddetti “non accompagnati” (MSNA). Nell’articolo di seguito ho voluto concentrarmi sul fenomeno dei MSNA afghani in arrivo in Italia, che fuggono dall’Iran o dal Pakistan perché vittime di discriminazioni razziali per le quali non hanno la possibilità di regolarizzare la propria posizione sociale.

Principalmente di etnia Pastun e Hazara, transitano in Italia con il fine di raggiungere il Nord e Centro Europa, nei quali poter vivere degnamente. Durante queste traversate interminabili, passano per la Grecia, dove cadono spesso vittime di abusi e violenze, specialmente da parte delle forze dell’Ordine di Stato e dei gruppi neonazisti. Arrivano in Italia, dopo mesi o anni, viaggiando nascosti sotto o dentro i TIR e rischiando la vita ogni momento. In Italia sono classificati come minori “in transito”: infatti, essendo diretti altrove, evitano il contatto con le forze dell’Ordine; essere segnalati vuol dire dover rimanere in Italia o, nella peggiore ipotesi, essere rimpatriati.

La situazione dell’accoglienza italiana ed europea a livello istituzionale non è delle migliori ma si potrebbe crescere insieme affinché questo problema sia quantomeno affrontato di concerto in Europa. Si dovrebbe dare un peso maggiore ad associazioni, ONG e centri di accoglienza che operano in questi settori e che posseggono l’expertise adatta all’affronto di tali problematiche. È doveroso istaurare una più ampia e seria cooperazione tra i Paesi dell’Unione affinché siano concordi in un’unica politica migratoria che permetta di distribuire egualmente onori e oneri tra tutti gli Stati europei, i quali sarebbero anche in grado di proporre aiuti in loco ai Paesi da cui i MSNA, e i migranti in generale, fuggono.

Questo tema è stato affrontato dall’autrice su http://www.cercasiunfine.it/: per un approfondimento cliccare qui.

Angela Rinaldi

Research Assistant